Sorbe un frutto dimenticato

Sharing is caring!

IMG_20160721_162439_1

Un tempo erano molto consumati , ricordo anche un tipo di farina ottenuto dalle sorbe secche che veniva mescolata a farina di grano “perciasacchi” una varietà locale  siciliana ,con essa venivano preparati dei dolcetti oggi praticamente dimenticati dalla cultura “moderna” ,si preparava anche una bevanda alcolica facendoli fermentare ,una bevanda  dolce simile al gusto della mela ,non sono riuscito a ricostruire tutta la preparazione ,pare che si aggiungesse del vino per iniziare la fermentazione .Gli negli anni si sono dimenticate molte cose   e ultimamente venivano usati per alimentare gli animali ,oggi neanche questo nonostante le grandissime qualità salutari .

 Le proprietà salutari

Sono ricchi di acido malico, contenuto in abbondanza anche nelle mele, che facilita i processi digestivi, combatte l’acidità gastrica, allevia il gonfiore addominale, favorisce l’attività del fegato. Nelle sorbe inoltre abbonda la vitamina C, sostanze utilissima per molti processi dell’organismo, come l’assorbimento di altre sostanze nutritive (ferro, acido folico), per combattere i radicali liberi, per aiutare l’organismo a difendersi da infezioni e malanni di stagione.

Sono una fonte per la vitamina C al pari delle arance e la loro maturazione che precede l’inverno è perfetta per le aumentare le difese immunitarie .

L’albero 

Di facile coltivazione ,molto resistente ,molte varietà fruttificano ogni anno senza particolari difficoltà .Gli alberi sono molto longevi superano anche i 300 anni e il legno è molto duro è anche un bell’albero che potrebbe essere utilizzato per arredi urbani ,anche se i frutti maturi sporcano molto,è un albero a foglia caduca di lenta crescita, riesce a raggiungere in media i 12-15 metri d’altezza e per la sua rusticità si adatta bene alla coltivazione su diversi tipi di terreno.

.

 Possibili usi  

Con le sorbe è possibile preparare bigné, passate, confetture, crostate, decotti e possono anche essere “cotte nel vino” proprio come si fa con le percoche. Le sorbe possono essere anche essiccate al sole per poi essere consumate successivamente, al pari delle prugne secche; è possibile preparare sorbetti al naturale, addirittura privi di zucchero.

IMG_20160721_162425_1 (2)

 

Sharing is caring!

Lascia un commento