iBan IT09P0760105138219884219887

Burgio le tradizioni continuano !

Sharing is caring!

Burgio si trova a circa 62 chilometri dalla provincia di Agrigento. Si tratta di un piccolo ma prezioso gioiello di antichità e tradizioni culturali siciliane. Purtroppo però come del resto molti paesi presenti sul nostro territorio, anche Burgio non è molto conosciuto dalle masse, anche se negli ultimi anni il turismo sta piano piano prendendo piede. Passeggiando per le strade del paese, è come fare un vero e proprio tuffo nel passato, in un attimo ci si trova catapultati in un epoca ormai lontana dove pace, tranquillità e semplicità fanno da cornice. Per poter visitare il paese e i suoi magnifici dintorni è consigliato utilizzare l’auto in modo da potersi muovere in tutta libertà. Una volta era possibile raggiungere Burgio utilizzando anche la ferrovia, ma con gli anni questo servizio è stato soppresso e la vecchia stazione è stata adibita a struttura per informazioni turistiche. Partendo dal capoluogo agrigentino, basta imboccare la Strada Statale 115 che ci condurrà direttamente alla cittadina.

burgioaka

Una delle caratteristiche di questa piccola località, sono i suoi portali i quali arricchiscono indistintamente sia abitazioni che palazzi. Ne sono presenti più di cento in tutto il paese ed ognuno dei quali presenta una decorazione differente. Burgio è anche conosciuta come la cittadina dei portali. Camminando per le vie del paese è possibile notare la grande presenza di botteghe artigiane, al cui interno oggi come allora, si producono manufatti di grande pregio. Qui è possibile acquistare di tutto: campane in bronzo scolpite con maestria, vetrate artistiche, ceramiche fini e di rara bellezza con le botteghe come erano un tempo  Ma Burgio è molto di più, infatti oltre ad ammirare gli artigiani al lavoro è possibile visitare Musei, Conventi e Chiese riportate negli ultimi anni agli antichi sfarzi. Una tappa obbligatoria è sicuramente il Museo delle Mummie, situato all’interno del Convento di Burgio.

Qui sono custodite le mummie di numerosi personaggi come ad esempio alti prelati, nobili, frati ma anche semplici contadini. Tutte le mummie ospitate, sono vestite con abiti originali dell’epoca.Non esiste un periodo migliore di un altro per visitare Burgio ma, se vogliamo assistere ad una delle tante feste paesane organizzate, allora il periodo migliore è sicuramente gennaio e più precisamente il giorno 17.  La festa in questione è dedicata al Santo Patrono ovvero S’Antonio Adate.  Approfondiment

burgioamaburgiaooaLa tradizione vuole che tutti i bambini del paese raccolgano legna nei dintorni di Burgio e, assistiti dagli adulti, costruiscano poi una catasta per dar vita ad un grande falò.  Il giorno seguente alla festa, la statua del Santo viene portata in processione per le vie del paese e il parroco in questa occasione provvede a benedire persone, cose, animali ed infine il raccolto stesso.

Il presepe fatto di sabbia all’interno della cattedrale è un esempio di arte moderna precaria fatta per essere distrutta .

burgio-ss-sLe particolari condizioni climatiche fanno del territorio un eccellenza per la produzione di olio di oliva e si è letteralmente circondati da ulivi .

Neil panorama ,guardando verso sud ,si vede del resto Caltabellotta altra cittadina vocata all’olio di oliva . Nel periodo di spremitura è possibile acquistare l’olio direttamente nei frantoi .

Una bottega molto particolare della ceramica si trova dopo avere passato la cattedrale e dirigendosi in una strada di periferia ,è una bottega rimasta con i procedimento di cottura a pozzo ,molto rara da vedere ,la ceramica viene sistemata in questo forno a ogiva e all’interno la combustione è assicurata dalla legna principalmente legno di olivo ,ma anche altri alberi .

I pezzi vengono essiccati nello stesso laboratorio in un sottotetto areato ,per evitare che il sole cocente faccia spaccare l’argilla e per assicurare d’inverno una temperatura adeguata grazie alla vicinanza del forno .

 

Altre immagini :

buidaajburgioaaburgiosssburigio

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *