iBan IT09P0760105138219884219887

La sagra della ‘ngiambella sancataldese

Sharing is caring!

manifesto corretto 1

 

Un occasione unica per  conoscere una nostra eccellenza ,la ngiambella che non è una ciambella con buco ma un sorta di savoiardo a pasta più dura molto più raffinato con una pellicola bianco lucida che la rende  presentabile .14212726_1126569054056757_6930601277660978385_n

Storia .

La sua storia pare sia nata nel dopo guerra ,la fame era la normalità e lo spirito d’iniziativa molto alto ha spinto una vedova di guerra a inventarsi qualcosa per sopravvivere ,pare che il magazzino degli americani che si trova nei pressi del municipio ,fu saccheggiato e molti sacchi di zucchero venissero venduti al mercato nero ,con ingredienti semplici ,farina ,uova e zucchero fu possibile impastare un dolce per tutti ,poteva anche saziare la fame dei bambini e dei malati e fu cosi che il dolce diventò anche un augurio di buona guarigione ,infatti è una tradizione ancora in essere portarla a casa del malato . La ngiambella per molti anni fu impastata dalla storica famiglia chiamata a “ciurciula” e tutti i panifici e pasticcieri hanno da sempre prodotto questo dolce non solo per i sancataldesi ma anche per i numerosi immigrati che si trovano in tutto il mondo.

Programma  

Venerdi 6 ottobre

ore 11,00: Laboratori della “Ngiambella” con gli alunni delle Scuole Cittadine presso gli artigiani:—-

ore 18,00: Sala Borsellino Convegno “Grani Antichi: opportunità e sviluppo”

PROGRAMMA:

Moderatore: Pasquale Tornatore

Saluti: Ing. Giampiero Modaffari: Sindaco di San Cataldo

dr. Cataldo Riggi: Assessore allo Sviluppo Economico

ore 20 ,00 Piazza Papa Giovanni XIII , sagra ngiambella con pasta e farine di grani antichi

e vendita eccellenze siciliane ,per tutti i quattro giorni .

Sabato 7 ottobre

ore 17,30: Apertura della Sagra della “Ngiambella e dei Grani Antichi”

ore 18,00: Sala Borsellino Slow Food “Laboratorio del Gusto sul tema:” Farine, Pane e Pasta … ma

con i grani antichi siciliani “ a cura di Stefania Mancini Alaimo, Segretaria Regionale Slow Food Sicilia .Introduce Luigi Annino Fiduciario della Condotta Slow Food di Enna. Condurrà il laboratorio la responsabile cella Comunità dei grani antichi di Enna Silvia Turco in collaborazione con

Alessandro Ferrara per le farine, Salvatore Carletta,per il pane, e Maurizio Spinello per la pasta Pasquale Tornatore parlerà del progetto”Pane dell’Imera “

ore 8 – 20 ,00 Piazza Papa Giovanni XIII , sagra ngiambella .

Domenica 8 ottobre

ore 10,00: Apertura della “Sagra della Ngiambella e dei Grani Antichi”

ore 10,30: Stazione Ferroviaria San Cataldo: Arrivo del Treno Storico di Ferrovie dello Stato da

Palermo

ore 11,00: Piazza della Repubblica Esposizione straordinaria delle Vare (Ass. Amico Medico)

ore 11,30: Sala Falcone Borsellino Slow Food presenta “Laboratorio del Gusto: Ngiambella dalle

origini ai giorni nostri” a cura di Stefania Mancini Alaimo Segretaria Slowfood Sicilia e responsabile della Comunità dei grani antichi di Sicilia. Introduce Luigi Annino, Fiduciario Condotta Slow Food Enna.

Guiderà la degustazione il dr. Lelio Lunetta dell’IPA di Caltanissetta

Intervento di Giuseppe Mammano, storico locale, sulla tradizione della “ngiambella di S. . Cataldo “

:

Visite Guidate: Nella città

a ore 17,30: Stazione Ferroviaria San Cataldo Partenza del Treno Storico da Palermo

ore 17,30: Teatro Sotto le Stelle al Cinema Marconi: La Compagnia Teatro Stabile Teatro Insieme

presenta: “Miseria e Nobiltà”

ore 20,30: Teatro Sotto le Stelle al Cinema Marconi: La Compagnia Teatro Stabile Teatro Insieme

presenta: “Miseria e Nobiltà”

ore 20 ,00 Piazza Papa Giovanni XIII , sagra ngiambella .

Lunedi 9 ottobre

ore 20,30: Chiusura della “Sagra della Ngiambella e dei Grani Antichi”con premiazione dei panificatori.

Programma:

 

volantino sagra

 

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *