I randagi non possono essere microchippati .

Sharing is caring!

Mi sembrava una barzelletta e invece è proprio vero ! Da febbraio una legge regionale vieta alle ASL la microchippatura dei cani di età superiore ai due mesi ,con pesanti sanzioni sia per il custode temporaneo che per il veterinario .Una legge assurda che causa la soppressione di decine di animali e non permette neanche l’affidamento a chi volesse prendersi cura di un randagio . Per inserire il micro chip bisogna portare il cucciolo di massimo 60 gg e fare una dichiarazioni che attesti che è nato da una riproduttrice intestata allo stesso .

Una legge sicuramente assurda che non permette a coloro che voglia occuparsi dei cani di diventare proprietario ,una legge che va modificata al più presto per evitare continue stragi . 

 

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *