iBan IT09P0760105138219884219887

Bruna delle Madonie

Sharing is caring!

 

Sergio Larraín Echeñique (1931 - 2012 )
VILLALBA Sergio Larraín Echeñique foto del 1959

 

Origini-.E’ un’antica razza di Pollo locale autoctono una volta molto comune nelle campagne dei dintorni delle montagne delle Madonie di cui prende il nome, specialmente nelle zone di Petralia, Gangi, Geraci Siculo, Castellana ed in tutte quelle borgate ed in diverse fattorie rurali di quelle zone ed in altri posti delle zone interne della Sicilia, ma in questi ultimi decenni, come le altre razze di Polli locali di Sicilia stavano rischiando l’estinzione, (perché sostituiti con quelli commerciali) ed in quelle montagne oggi sono in pochissimi quelli che continuano ad allevarli. Li ho visti per la prima volta nel 1976 allevati in libertà in alcuni piccoli allevamenti rurali specialmente nelle suddette zone di Gangi e Petralia e nei dintorni di quelle Montagne e in quella occasione mi feci cedere delle uova che poi sistemai insieme ad altri in grosse incubatrici di cui sono nati diversi Pulcini e che tutt’oggi allevo questa rara e bellissima antica razza autoctona che ho conservato e che continuo ad allevare. In quell’occasione i diversi vecchi contadini che mi cedettero delle uova, mi dissero che queste Galline sono le vecchie antenate progenitrici con cui con i Galli tripolini, hanno creato i Polli Siciliani cresta a coppa. I loro colori originali sono due, la maggioranza Bruno-Perniciate ed alcune Dorate,(cosi’li chiamano questi colori i vecchi contadini),il tronco è di media grandezza, la testa è abbastanza larga e profonda, il becco è semilungo e un po’ curvo, gli occhi sono vivaci, grandi di colore rosso-arancio,la cresta è un po’corta,rossa, semplice portata verticale sia nei Galli come nelle Galline e alcune la portano poco piegata su un lato, gli orecchioni sono di colore rosso e in qualche soggetto è ammessa una leggera presenza di bianco al centro,il collo è dotato di un’abbondante mantellina,le spalle sono larghe, le ali sono lunghe ed aderenti al corpo, la coda è abbastanza larga con falciformi lunghi nei Galli portata alta o a scoiattolo e questa caratteristica è un altro vantaggio a favore delle nostre Galline e di tutte le altre razze nostrane allevate in libertà, perchè quando si allontanano dalle fattorie per la loro continua ricerca del cibo e vengono attaccati dai predatori, specialmente dalle Volpi, portando la coda abbastanza alta o a scoiattolo sopra le spalle,fà da protezione in quanto il predatore quanto morde sopra le spalle prende in bocca le penne della coda che si staccano (e che subito ci ricrescono), al predatore rimangono le penne in bocca e nel frattempo la gallina che stava per essere predata vola e si allontana verso l’abitazione rurale e con questo vantaggio della loro coda abbastanza alta o a scoiattolo,specialmente quando camminano o sono spaventate,le nostre Galline allevate in libertà nelle campagne, si sono quasi sempre salvate da tutti i predatori. Il petto colore salmonato è portato alto,pieno ed arrotondato,le zampe di media grandezza dotati di tarsi nudi verde salice o verde ardesia e ogni tanto sono presenti in alcuni soggetti i doppi speroni specialmente nei Galli. Inoltre è un Pollo molto rustico,vivace,molto resistente alle malattie e nelle fattorie se allevato in libertà sa sempre foraggiarsi da solo e le Pollastre a 6 mesi producono circa 180 uova bianche nel primo anno di deposizione del peso di circa 70-80 grammi sia ovali che un po’ appuntite o a forma di cappuccio. Il loro peso è di kg 2,600-3,000 per i Galli e kg 1,800-2,200-2,400 per le Galline. La pelle è gialla e loro carni sono ottime e saporite. Questi Polli hanno sembianze con i Polli nostrani Valplatani, ma quest’ultimi si differenziano per i colori diversi e più chiari. I Polli nostrani delle Montagne delle Madonie, come hanno detto i vecchi contadini, sono i più antichi ed i vecchi antenati di tutti gli altri Polli locali di Sicilia.

Autore :Salvo Amico 

imagesmadonieaa

Sharing is caring!